Blog

Nella prima parte dell’articolo abbiamo esplorato come il modo di vivere il preparare, l’offrire e il condividere il cibo possa essere rappresentativo dei modelli relazionali dei genitori. Nella seconda puntata siamo entrati nel merito con esempi di ricatto emotivo e negazione del sentire, continuando nella terza con l’inganno,......

Sarebbe scontato dirvi che le vittime della violenza sono da sostenere e curare, è ovvio. A questo scopo sono nati i centri anti-violenza come lo sportello Alda Merini, che abbiamo ad Albissola Marina, che servono ad accogliere e orientare queste persone verso un percorso di......

Ieri sera mi sono ritrovata a guardare il film Atlantis, L’impero perduto, mentre fuori era in atto la fine del mondo. Una civiltà distrutta, da scelte di utilizzo delle risorse, che hanno portato alla rottura dell’ecosistema, squilibrando la simbiosi. Mi suonava vagamente familiare, quasi ironico.......

I messaggi veicolati dal modo in cui impariamo a mangiare contribuiscono a costruire il nostro modo di entrare in relazione col mondo. Il nutrimento ha molte facce e sfumature: il contatto fisico ed emotivo, che ci fa sentire lo stato altrui, lo sguardo, che crea......

Alla decadenza dell’anima del singolo corrisponde quella della collettività: il film Joker apre una finestra sul dilatarsi del degrado etico, proprio della nostra epoca storica. A prescindere da quale sia stata la fonte originaria di questo processo -dall’individuo alla collettività o viceversa- sicuramente l’impoverimento culturale......

Sì e No!  Dipende da cosa intendiamo per Amore.   Se Amore è il bisogno dell’Altro, la necessità di essere sempre con lui, allora la risposta alla domanda è Sì. Quel modo di amare può soffocare un figlio, un compagno di vita, un amico, un......

Le nuvole sono come i pensieri, assumono i colori della luce che le colpisce. Quella variazione cromatica che ci attrae però è solo un riflesso, che muta al cambiare della luce.   Così è il pensiero, mutevole e inaffidabile se non radicato nella sensazione. Può......

Educare viene dal latino E-ducere, condurre fuori ciò che è già dentro in potenza, creare le condizioni perché il seme germogli. Chi partecipa a creare queste circostanze propizie?   L’Estro del MaEstro crea le condizioni adatte allo sviluppo del seme, che ogni bambino ha dentro......

Sono una bambina: sono aperta, curiosa, ricettiva. Mi apro agli altri affettuosamente, senza confini. Amo e odio in modo puro, non ho secondi fini. Sono diretta: sento ed esprimo ciò che sento. Lo sai che sei bello? Voglio giocare con te e darti un bacio!......

L’idea di queste righe è quella di offrire ai colleghi una riflessione post-esperienziale, dopo la co-conduzione di un gruppo di terapia centrato sul minimo stimolo e sulla dinamica relazionale. Vista la scarsa disponibilità di contesti di lavoro gruppale, in particolare nell’area savonese in cui noi......

La fotografia ci ruba l’anima? In diverse culture considerate primitive lo scatto era considerato un gesto magico che catturava l’Anima della persona.   Come nell’ipnosi: “a me gli occhi”.   Attraverso la macchina entro in contatto con la realtà dell’Altro e la altero, la faccio......

Impariamo a caminare cadendo numerose volte. L’errore ci accompagna per tutta la vita come prezioso strumento per imparare, in ogni ambito della nostra vita. È così per ognuno di noi. Nella mia esperienza personale il tema dell’errore è stato un punto cruciale di formazione. Ho......

Come si sviluppa l’intimità? Attraverso un incontro fatto di attese pazienti e rispetto delle distanze reciproche. L’intimità richiede tempo, è come una pianta il cui fiore ha bisogno di mesi per formarsi e poi arrivare a sbocciare. La nostra velocità e ingordigia la uccidono, perché fanno......

Ci sono  alcuni momenti nella vita di una coppia, nei quali ci scontriamo con la necessità di uno o di entrambi, di avere uno spazio personale più definito. Di solito questo avviene dopo una prima fase, quella dell’innamoramento, dove sentiamo il piacere, o forse proprio......

Ognuno di noi ha delle storie che si racconta su se stesso, profondamente radicate in una ripetitiva esperienza, lontana del tempo. Sono come orme che ripercorriamo continuamente e fondano il modo in cui pensiamo a noi stessi, influenzano ciò che sentiamo e la nostra relazione......

Divagazioni intorno ai preconcetti sul lavoro dello psicologo   Una delle modalità più frequenti con cui le persone arrivano in terapia è l’aspettativa che il terapeuta risolva i loro problemi. Questa aspettativa è frutto del pensiero magico che qualcun altro, il “Sapiente” di turno, possa......

Stiamo male perché dentro di noi si configurano dei conflitti? O i conflitti fanno parte della nostra natura e senza questi non sentiremmo il gusto del vivere?   Nella nostra quotidianità  siamo spesso contemporaneamente tirati, da una parte e dall’altra, da due forze opposte. Qualche......

Corpo e carattere si sviluppano insieme e sono l’uno lo specchio dell’altro. La forma psicofisica che abbiamo non dipende solo dalle caratteristiche genetiche, ma in gran parte è il frutto dello scambio relazionale che abbiamo nella famiglia in cui nasciamo. Entro i 6 anni d’età,......